Lettori fissi

sabato 3 febbraio 2018

LA MORTE NON HA FRETTA

Non sempre tutti i libri rispettano le aspettative che uno si fà leggendone la trama, questo è uno di quelli o perlomeno per me è stato così.


Non voglio dire che il libro sia scritto male o la storia non sia bella, anzi mi è piaciuta molto; una soffiata anonima che porta un poliziotto in uno chalet montano ... uno chalet che si rivela un vero e proprio incubo.
La casa nasconde una sala operatoria nascosta, un frigo e delle teste mozzate.
Un serial Killer, un traffico di organi, dottori e avvocati ... c'è tutto il repertorio di un Thriller, peccato che quasi subito ho capito chi era l'assassino e qual'era il suo gioco.

E voi lo avete letto? Anche a voi è successo di intuirne quasi subito il finale?

6 commenti:

  1. Non l ho letto. Cercherò se lo trovo come ebook non acquisto quasi più cartaceo. Non ho posto e mi secca spendere per poi regalare. Con ebook o trovo gratis o spendo pochissimo dipende ovviamente dalla popolarità ma se si aspetta. .Se lo trovo posso leggere un estratto w vediamo se capisco subito come tu. Un abbraccio buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh io invece acquisto solo cartaceo.
      E' così bello sentire scorrere sotto le proprie dita la carta con quel suo rumore poetico.

      Elimina
  2. Sai che ho letto anni fa questo libro...non mi ricordavo!
    Ti lascio un saluto e buona settimana ^_^
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai .... allora ho risvegliato il ricordo di un libro.
      Che bello.

      Elimina
  3. La trama sembra interessante, vorrei dargli una possibilità. L'importante è che non ci siano scene disgustose perché ho lo stomaco debole e non le reggo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla nessuna scena disgustosa, è tutto descritto in maniera molto soft.

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.