Lettori fissi

domenica 28 gennaio 2018

DONNE NELLA STORIA - LAURA BASSI


(immagine presa dal web)

Elena Lucrezia Cornaro la prima donna laureata al mondo; ebbene a quanto pare anche il secondo posto di questo podio và ad una italiana LAURA BASSI, che non solo è stata la seconda donna laureata al mondo ma viene ricordata principalmente per essere stata la prima donna al mondo ad ottenere una cattedra universitaria.

Certo che le donne italiane ... sono toste quando ci si mettono!!!!!

Nacque a Bologna e date le sue eccezionali doti intellettuali la famiglia riuscì ad impartirle un'educazione privata grazie alla quale le vennero insegnate materie che normalmente erano di solo appannaggio maschile come: logica, metafisica, fisica e psicologia.

Il 12 maggio 1732, su decisione del Senato accademico e grazie ai buoni uffici del cardinale Prospero Lambertini (futuro Papa Benedetto XIV) l'Università di Bologna le conferirì la laurea in Filosofia e le assegnò per la stessa materia una libera docenza.
Sempre nello stesso anno venne aggregata al collegio dei Dottori di Filosofia.
Il 27 giugno discusse la tesi di Filosofia Naturale con lo scopo di ottenere un'altra libera docenza.
Il 29 ottobre ricevette del Senato la cattedra onoraria di filosofia con uno stipendio di 500 lire.

Dato che era donna poteva però insegnare solo su permesso dei superiori, in speciali occasioni come ad esempio le visite di principi e alti prelati.

Il 17 dicembre del memorabile anno 1732 Laura Bassi tenne una solenne prima lezione nel teatro anatomico dell'Archiginnasio di Bologna.
Dal 1734 venne invitata a partecipare all'annuale cerimonia dell'Anatomia Pubblica.

Nel 1749 avviò con grande successo corsi di Fisica sperimentale. Le lezioni si tennero in casa propria, nel laboratorio allestito insieme al marito. Dal momento che a Bologna era l'unico corso sulla disciplina ed era frequentato soprattutto da studenti dell'Università, il Senato accademico ne riconobbe l'utilità pubblica e assegnò a Laura Bassi uno stipendio di 1000 lire, uno dei più alti dell'università felsinea.

Dal 1766 cominciò ad insegnare fisica sperimentale agli alunni del Collegio di Montalto delle Marche (Ap).

Grazie alla stima che si era procurata con le sue ricerche e la sua attività didattica riuscì a farsi assegnare la cattedra di professore di fisica sperimentale nell'Istituto delle Scienze finalmente senza alcuna limitazione dovuta al sesso.

Morì a Bologna nel 1778.

Fonte Wikipedia.
Per maggiori informazioni:
http://it.wikipedia.org/wiki/Laura_Bassi

6 commenti:

  1. Grazie Ste, sempre interessanti i tuoi post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che li trovi interessanti ^_^

      Elimina
  2. Sono sempre utili e interessanti i profili dei personaggi che ci proponi. Mi piacciono questi post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cerco sempre di trovare cose diverse da proporre sul blog che possano essere anche un pò "culturali"

      Elimina
  3. Bel post interessante, grazie per averne parlato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta ti sia piaciuto a me piace molto scoprire fatti di personaggi magari poco conociuti, che che con il loro intervento hanno permesso il cambiamento in meglio delle nostre vite

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.