Lettori fissi

martedì 3 gennaio 2017

DONNE NELLA STORIA - MARIA MONTESSORI


(immagine presa dal web)

Nel 2007 è stato realizzato un bellissimo film sulla vita di Maria Montessori, con interprete Paola Cortellesi. Il film si intitola "Maria Montessori - Una vita per i bambini" (assolutamente da vedere).

E' stato proprio attraverso la visione di questo film che ho conosciuto la storia di questa donna straordinaria nota per il metodo di insegnamento che prende il suo nome e che viene utilizzato in tutto il mondo.

Quello che ancora oggi viene chiamato il "metodo Montessori" è nato dallo studio dei bambini con problemi psichici e poi espandendosi allo studio dell'educazion di tutti i bambini.
La Montessori sosteneve infatti che il metodo utilizzato per insegnare ai bambini con problemi di apprendimento aveva degli ottimi effetti stimolanti anche applicato sui bambini normali.

Il principio fondamentale del "metodo Montessori" è la libertà dell'allievo, poichè solo la libertà favorice la creatività e dalla libertà emerge la disciplina.
Nel periodo dell'infanzia il bambino assorbe le caratteristiche dell'ambiente circostante senza alcuno sforzo cognitivo ma in modo naturale e spontaneo.

Nel 1907 Maria Montessori fonda a Roma la prima "casa del bambino".
Una casa speciale costruita non per i bambini ma una vera e propria casa dei bambini dove tutto è fatto su misura per loro. Dovete infatti sapere che all'epoca i banchi di scuola non erano fatti a misura di bambino ma erano fatti a misura di adulto ed è stata proprio Maria Montessori ad inventare tavoli e seggiole fatti su misura per loro.

Maria Montessori sostiene l'importanza di far fronte all'analfabetismo in quanto il parlare senza saper leggere e scrivere equivale a essere tagliati completamente fuori da qualsiasi ordinaria relazione tra gli uomini ritrovandosi a vivere in una condizione di menomazione linguistica che preclude i rapporti sociali e che in questo modo rende l’analfabeta un “extra-sociale”.

L'elemento fondamentale alla base del metodo Montessori per l'insegnamento è l'associazione ad ogni suono della lettera corrispondente in modo che la vista venga in aiuto al suono e renda più facile l'apprendimento, in fin dei conti la scrittura consiste nel ripetere pochissimi segni grafici in diverse combinazioni e proprio questa consapevolezza, data dalla scoperta e dalla prova delle infinite possibilità comunicative realizzabili con le poche lettere dell’alfabeto, desterà un interesse che sarà la molla fondamentale all’apprendimento della scrittura.

Maria Montessori muore il 6 maggio 1952 nella città di Noordwijk in Olanda dove si era trasferita.



Fonte Wikipedia - per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Montessori

6 commenti:

  1. Bellissimo il film con Paola Cortellesi!
    Ho scoperto da poco il tuo bellissimo blog e mi sono immediatamente unita ai tuoi lettori fissi!
    Se ti va di ricambiare ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti scritta al mio blog ricambio volentieri.
      Hai una bimba deliziosa.

      Elimina
  2. ¸☆´.•´
    .•´✶`*.
    *.*★v . ✶•´ ☆´,•*´¨★ Ձ๏17
    ¸✶.•´¸.•*´✶
    ☆´¸.•★´ ¸.✶* ☆★
    ╱◥◣
    │∩ │◥███◣ ╱◥███◣
    ╱◥◣ ◥████◣▓∩▓│∩
    │╱◥█◣║∩∩∩ ║◥█▓ ▓█
    ๑۩๑๑۩๑๑۩๑๑۩๑๑۩๑๑۩๑๑۩

    AUGURISSIMI!!!!

    RispondiElimina
  3. Post interessante. Grazie per il consiglio, lo seguirò!
    Buon inizio anno.
    Francesca

    RispondiElimina