Lettori fissi

martedì 28 agosto 2018

RACCONTI DEL TERRORE

I più famosi racconti del terrore di Edgar Allan Poe, riuniti in un'unico libro.
Quando ho iniziato la lettura di questo libro l'entusiasmo era alle stelle.
Entusiasmo che però è andato man mano scemando.

Il libro nell'insieme si è rivelato una delusione.
Ci sono state delle storie che ho apprezzato, altre che mi sono piaciute e vi consiglio di leggere ma alcune proprio non le ho capite 😔, o perlomeno per me non avevano alcun senso.

E pensare che quando ho fatto questo acquisto in libreria ho preso anche la serie dei racconti fantastici; speriamo che non sia così deludente.


Comunque, ho deciso di riportare di seguito il titolo dei racconti che facevano parte della raccolta e segnalare con una emoji l'impressione che ho avuto di ogni singola storia.
👎 = non mi è piaciuta
👍= mi è piaciuta
💚 = mi è piaciuta molto e vi consiglio di leggerla


L'UOMO D'AFFARI 👎
L'ISOLA DELLA FATA 👎
NON SCOMMETTERE COL DIAVOLO LA TESTA 💚
ELEONORA 👎
TRE DOMENICHE IN UNA SETTIMANA 💚
IL RITRATTO OVALE 💚
LA MASCHERA DELLA MORTE ROSSA 👍
IL POZZO E IL PENDOLO 💚
IL CUORE RIVELATORE 👍
LA TRUFFA CONSIDERATA COME UNA DELLE SCIENZE ESATTE 👎
MATTINO SUL WISSAHICCON 👎
GLI OCCHIALI 💚
UN RACCONTO DELLE RAGGED MOUNTAINS 👎
LA BURLA DEL PALLONE 👎
UNA INUMAZIONE PREMATURA 💚
LA CASSA OBLUNGA 💚
L'ANGELO DELLA BIZZARRIA 👍
SEI STATO TU 💚
VITA LETTERARIA DI THINGUM BOB, ESQ., ULTIMO DIRETTORE DEL GOOSETHERUMFOODLE, NARRATA DALLO STESSO 👍
IL 1002 RACCONTO DI SHEHERAZADE 💚
QUALCHE PAROLA CON UNA MUMMIA 👍
POTENZA DELLA PAROLA 👎
IL DEMONE DELLA PERVERSITA' 👎
IL SISTEMA DEL DOTTOR TARR E DEL PROFESSOR FETHER 💚
LA VERITA' SUL CASO DI M. VALDEMAR 👎
LA SFINGE 👍
IL BARILE D'AMINTILLADO 👍
IL DOMINIO D'ARNHEIM 👎
MELLONTA TAUTA 👎
HOP-FROG 👍
VON KEMPELEN E LA SUA SCOPERTA 👎
X-ATURA DI UN ARTICOLO 👎
IL VILLINO DI LANDOR 👎

Come potete vedere quelle che mi sono piaciute così tanto da consigliarvi di leggerle sono veramente poche.
E voi, avete mai letto qualcosa di Poe?
Qual'è stata la vostra impressione?

sabato 25 agosto 2018

DONNE NELLA STORIA - MARGHERITA HACK


(immagine presa dal web)

"Sò dire che una cosa mi piace o non mi piace
ma non so dire il perché"

Margherita Hack



in questo post sarà MARGHERITA HACK a parlare di  sé stessa, come?
Cliccate su questi due collegamenti esterni, che vi rimanderanno a due video-interviste a lei fatte:

http://www.asia.it/adon.pl?act=doc&doc=711
http://www.asia.it/adon.pl?act=doc&doc=762


Buon ascolto.

mercoledì 22 agosto 2018

NEI TONI DEL ROSA - 10

Stò seriamente cominciando a pensare che questa tovaglia non la terminerò mai.
Eppure avevo scelto lo schema con cura, 4 diversi disegni geometrici e solo due colori.

La fregatuta?
Proprio il disegno geometrico, se fai un errore sei irrimediabilmente costretto a disfare quello che hai fatto, è assolutamente impossibile riuscire a camuffarlo in qualche modo.

E così a furia di fai e disfa l'avanzamento và decisamente a rilento.
Mi sà che devo concentrarmi di più quando conto i punti 😊.


domenica 19 agosto 2018

RAGGIUNTE E SUPERATE LE 40.000 VISITE

Raggiunto e superato un altro piccolo obiettivo, quello delle 40.000 visite.
Così come regalo ho voluto dare una nuova veste al blog, che ora assomiglia molto a quella del mio precedente "Capricci a Punto Croce".
Che dire ... il primo blog non si scorda mai 😊

giovedì 16 agosto 2018

VILLE DEL BRENTA

Ferragosto è passato, l'estate è al suo culmine e io non sono ancora riuscita a fare neanche un giorno di ferie causa impegni lavorativi.

Così mi consolo guardando qualche fotografia di una gita passata, dove avevo avuto la possibilità di visitare le "ville del Brenta".











lunedì 13 agosto 2018

GISELLE

Credo di non avervi mai scritto che mi piace molto la danza classica.
Non ho mai fatto danza per cui sono una assoluta profana in materia, però mi piace molto vedere come è possibile ballando ed utilizzando la mimica "raccontare una storia".

Qualche hanno fà qui a Piacenza sono stata a vedere il balletto Giselle, che è uno dei grandi classici della danza, di cui vi riporto brevemente la trama.

Atto I

Giselle, che vive in una piccola casetta con sua madre adora ballare.
Un giorno incontra un giovane vestito da popolano, di cui si innamora.
La poverina però non sà che si tratta in realtà del principe di Slesia (Albrecht) sotto mentite spoglie.
Giselle e Albrecht, danzano gioiosamente nonostante i continui richiami della madre di lei, che l'ammonisce per le sue precarie condizioni di salute; dal'altra parte Wilfred, amico del principe, tenta invano di dissuaderlo dal continuare la relazione con la giovane contadina; ma nè la madre di Giselle nè Wilfred riusciranno a dissuadere i due giovani.
Solo il guardiacaccia, geloso di Giselle riuscirà a smascherare il principe di fronte alla corte e alla sua promessa sposa.
Giselle, perdutamente innamorata, nella disperazione prende la spada di Albrecht per uccidersi, ma poi impazzisce e muore per il dolore tra gli sguardi inorriditi dei presenti e lo strazio della madre.


Atto II

Il guardiacaccia sconvolto dal rimorso per la morte di Giselle si reca presso la sua tomba e quì gli verranno incontro le Villi che lo costringeranno a danzare fino alla morte.
Dopo poco anche Albrecht arriva disperato alla ricerca della tomba di Giselle.
Le Villi costringeranno anche lui a ballare, nonostante Giselle (diventata anche lei una Villi) le supplichi di risparmiarlo.
Quindi inizia a proteggerlo, sorreggendolo e danzando con lui per tutta la notte. Alle prime luci dell'alba le Villi sono costrette a svanire, Albrecht è salvo grazie all'amore di Giselle che, non appartenendo più alle Villi, torna per il riposo eterno nella sua tomba.



Siccome la storia mi era piaciuta molto, ho voluto comprarmi il DVD del medesimo balletto, ma danzato dai due più grandi ballerini in assoluto:
la nostra CARLA FRACCI
e l'indimenticato  RUDOLPH NUREYEV

Ad oggi è stato il balletto più bello che abbia mai visto, peccato non abbia avuto la possibilità di vederli a teatro, dove sicuramente l'emozione che è riuscita a trasmettermi la loro interpretazione sarebbe stata molto più forte.

venerdì 10 agosto 2018

"IL BAULE DELLE MERAVIGLIE" - DEI COLORATI PAPPAGALLI

************************************************************************************

Dal mio precedente blog "giovedì 19 febbraio 2015"

Nel "baule delle meraviglie" ho trovato una ennesima "meraviglia", perdonatemi per il gioco di parole.

Dovete sapere che la mia nonna della Sardegna amava i colori sgargianti e ha sempre indossato anche in età avanzata vestiti colorati e dalle fantasie vivaci; la tovaglietta che vi propongo oggi è stata realizzata da lei e



come potete vedere il suo amore per i colori vivaci emerge notevolmente in questo ricamo.